Crea sito
La tua web site

Come funziona questo sito? Molto semplice, ogni mese verrà posta una domanda o portato alla vostra attenzione un fatto
e chiunque potrà mettere la sua opinione in merito a questa domanda o a questo fatto.
Le opinioni devono essere prive di volgarità o parolacce sennò verranno tolte o censurate. Questo sito non appoggia nessuna corrente politica
o di pensiero, quindi potete sentirvi liberi di mettere la vostra opinione. Vi prego di osservare il massimo rispetto verso le altre
opinioni pena la censura. Chiunque non appoggi il sito o si senta leso da alcune opinioni può tranquillamente uscire senza recare scompiglio.

Per qualsiasi problema contattate l'amministratore del sito a questa mail:latua@altervista.org.
Adesso di la tua.

La domanda di questo mese è:

Fabri Fibra perde la testa con uno spettatore che lo insulta al live di Santo Stefano Magra

Fabri Fibra ha perso la calma scatenandosi contro uno spettatore. Il rapper, che sabato sera cantava al concerto ‘Bellacanzone’ a Ponzano di Santo Stefano Magra , non ha gradito gli insulti che uno spettatore continuava a gridargli vaffanculo e a fargli il dito. Così, ad un certo punto, sarebbe sceso tra la folla, colpendolo con il microfono alla testa. Lo spettatore è stato anche medicato per il colpo ma non ha sporto denuncia per l’accaduto contro il cantante. Una volta curato, è tornato anche sul posto, per sentire finire il concerto. Dall'intervista lui dice che si sente rammaricato dall'accaduto e che stava solo riprendendo le gesta del canatante. L'intervista a fabri fibra:
“Ho letto alcune imprecisioni in alcuni articoli sul web relativi al live di Santo Stefano Magra di ieri, 23 luglio 2011 - scrive il rapper - e vorrei sottolineare che c’è stata effettivamente la presenza di uno spettatore “esuberante” che fin dai primissimi secondi del concerto ha ritenuto opportuno disturbare, pur avendo pagato il biglietto, con gesti e insulti l’andamento del concerto e gli altri presenti per almeno 20 minuti buoni, ma il concerto è stato comunque un vero successo e il pubblico si è divertito molto, partecipando sempre attivamente ad ogni brano della scaletta. Dopo venti minuti ho dovuto però purtroppo interrompere il live richiedendo in modo esplicito al microfono l’intervento della sicurezza: ma ancora una volta la mia richiesta è stata inutile e ho dovuto addirittura scendere dal palco per confrontarmi con lo spettatore di cui sopra in prima persona e mostrare finalmente ad una sicurezza un po’ vaga chi fosse effettivamente l’elemento di disturbo. A quel punto è stato placato dalla sicurezza anche se ho dovuto interrompere il mio show, ma per qualche minuto solamente. Ero dispiaciuto dell’inconveniente, ma ho potuto finalmente proseguire lo show anche grazie ad un pubblico molto numeroso e caloroso (2.000 persone) che ha partecipato moltissimo, ieri come ad ogni tappa del tour di Controcultura che è molto impegnativa e richiede un’enorme concentrazione vista la mole di rime e parole che comporta”
Le risposte degli organizzatori di “Bellacanzone”:
   
 “In merito all’episodio accaduto ieri sera (sabato 23 luglio) durante il concerto di Fabri Fibra quando il cantante è sceso dal palco ed ha avuto un forte diverbio (i cui contorni ovviamente sono ancora da chiarire) con un ragazzo del pubblico, gli organizzatori, prendendo assolutamente le distanze da un gesto deplorevole e ingiustificato, precisano che: è davvero un grande rammarico constatare che lo stesso Fabri Fibra non abbia capito lo spirito dell’iniziativa che è “questa fabbrica di note e parole cioè Bellacanzone”






Le vostre risposte.
Nick.it - evidenziamo il valore del tuo sito web SEO